Qual è la tua vocazione?

Caro giovane

Cosa sarai?

Sei giovane. Hai tutto il futuro davanti a te. Cosa farai di questa tua preziosa vita? Stiamo cercando di aiutarvi a scegliere un percorso.

Parliamo della possibilità che tu sia un missionario, una persona consacrata a Dio. Camminiamo insieme, affinché tu scelga il meglio per la tua vita.

Parliamo di una vocazione ad essere un frate Emmaus. Venite a vedere! Dio ti chiama.

Cos'è la vocazione?

La parola "vocazione" comprende la chiamata alla vita, la chiamata all'amicizia con Cristo, la chiamata alla santità, ecc.

Per discernere la propria vocazione è necessario riconoscere che questa vocazione è la chiamata di un amico: Gesù. Quando si dà qualcosa agli amici, si offre loro il più costoso o difficile da realizzare, ma uno che darà gioia all'altro. Il dono della vocazione sarà senza dubbio un dono impegnativo. I doni di Dio sono interattivi e per apprezzarli bisogna correre dei rischi. Quando il Signore suscita una vocazione, non pensa solo a ciò che sei, ma a tutto ciò che, insieme a lui e agli altri, diventerai. 

Come faccio a discernere la mia vocazione?

Un'espressione di discernimento è lo SFORZO di RICONOSCERE la propria VOCAZIONE. È un compito che richiede spazio e solitudine, perché è una decisione molto personale che nessun altro può prendere al suo posto. Questo silenzio non è una forma di isolamento, perché dobbiamo ricordare che "il discernimento orante richiede di partire da una predisposizione all'ascolto: al Signore, agli altri, alla realtà stessa che non cessa mai di interrogarci in modo nuovo. Solo chi è disposto ad ascoltare ha la libertà di rinunciare al suo punto di vista parziale e insufficiente. In questo modo è davvero pronto ad accettare una chiamata che rompe le sue insicurezze, ma lo porta a una vita migliore, perché non basta che tutto vada bene, che tutto sia tranquillo.

Quando si tratta di discernere la propria vocazione, è necessario porsi diverse domande. Non si dovrebbe iniziare chiedendo dove si potrebbe guadagnare di più, dove si potrebbe ottenere più fama e prestigio sociale, ma non è nemmeno conveniente iniziare chiedendo quali compiti gli darebbero più piacere. Per non sbagliare, è necessario cambiare prospettiva chiedendo: Conosco me stesso al di là delle apparenze o dei miei sentimenti? So cosa rende il mio cuore felice o triste? Quali sono i miei punti di forza e le mie debolezze? Qual è il mio posto su questa terra? A cosa mi ha portato Dio nel mondo?

Venite a vedere!

Qual è la tua vocazione?

L'avete capito?

Frades de Emaús
Frades de Emaús

Giovanotto, non aver paura di dare la tua vita a Dio! Consacra a Lui la tua vita!

Vieni e sii felice di essere un frate di Emmaus!

In mezzo a tante situazioni quotidiane della vita, non ci fermiamo quasi mai a chiederci: Quale sarà il piano di Dio nella mia vita?

Non lasciate che la paura si impadronisca di voi impedendovi di fare un passo avanti.


Contattateci!

Venite a vedere come è bello che i Fratelli vivano insieme ben uniti!

Salmo 132 (133)